F1? macchè! Megavalanche 2019


Mi ero visto già le edizioni degli anni passati, la Megavalanche è una competizione ciclistica, mountain bike, che vede 1400 partecipanti scendere da una montagna innevata fino a valle.

Quest'anno il video va al secondo, Kilian Bron, che se l'è giocata fino all'ultimo con sorpassi e contro-sorpassi con José Borges che poi ha vinto di pochissimo.

Il video, 40 minuti di girato senza interruzioni, merita per lo meno chi ama la montagna e le Mountain Bike utilizzate nel loro vero contesto.

enduro-1474269_1920.jpg
Image by coradini1 from Pixabay

Ci sono sicuramente tre ingredienti, uno è il paesaggio, anzi i paesaggi si passa letteralmente dal contesto innevato, a quello brullo dei ghiaioni, al bosco, alla strada alla valle, sembra quasi un videogioco.

C'è poi il contesto meccanico e tecnico, queste bici sono davvero dei portenti tecnologici, non so a che velocità vanno, ma direi che si superino i 70 orari tranquillamente, e le botte che prendono non sono per nulla da poco, senza contare gli pneumatici che si trovano a dover dare grip in contesti persino assurdi se comparati tra di loro. Se li ti casca la catena o buchi hai perso la gara.

Il terzo è l'aspetto atletico, uno dice "beh sono in discesa" ma anche quando scendono pedalano per andare ancora più forte, senza contare che i passaggi sul bosco sono letteralmente folli per i rischi che si corrono. Immagino che abbiano fatto un sopralluogo perché improvvisare sarebbe come suicidarsi. Dicevo l'aspetto atletico, di altissimo livello perché qui per 40 minuti spingono come dei dannati, e lo si sente anche dal video con il fiato cortissimo, ma anche mentale perché a quelle velocità il cervello deve computare una mole incredibile di scelte in micro-secondi.

Che dire "cheapeau", se lo facessi io sarei volato giù al primo tornante con una figuraccia epica..


Comments 0