The diary game [23.02.2021] Vaccinated [Eng - Ita]


Vaccinated !

As I told you, on Sunday I got vaccinated!
Being part of to the Healthcare personnel, I was able to get an RNA vaccine, Pfizer.
First of all I will tell you that my experience with the first dose (the second in 3 weeks) currently very positive.
The vaccine was given to me in the hospital, after having filled in some forms regarding the state of health, any allergies, and above all a form on the awareness of any side effects of the vaccine.
Later the same questions were asked by the doctor, before proceeding with the injection. Fast and practically painless, it doesn't fizz at all like the flu shot does.
After receiving the vaccine, the forms previously signed by the patient and the doctor (in my case in the adjacent room) must be delivered so that they are recorded and the vaccine history carried out by the individual person is updated.
You wait 15 minutes (up to 30 if the vaccinator has allergies to certain drugs), and then you can safely go back to your life.

Personally, the satisfaction for having made the vaccine was so great that, more than a vaccine, I felt like I was receiving vitamins. I had a great time, even the next day (yesterday), just a little pain in the injection arm.

One year after the arrival of this terrible virus in Italy, I received the first dose of the vaccine that fights it. After a year. A miracle, practically.
I would like to be able to thank one by one all those who have worked in the past year to find a solution to this ordeal. Who have not given up on working well, following all the necessary steps, but who have nevertheless managed to tighten the times in an incredible way. I am convinced that they did not rush the times: they worked ten times more to be able to go faster.

Have a good day, and if you can, get vaccinated!

medical-sister-1780696_1280.webp

Ho fatto il vaccino !

Come vi avevo anticipato, domenica ho fatto il vaccino!
Rientrando nella categoria sanitaria, ho potuto fare un vaccino ad RNA, il Pfizer.
Di seguito vi racconto la mia esperienza con la prima dose (tra 3 settimane la seconda) attualmente decisamente positiva.
Il vaccino mi è stato somministrato in ospedale, dopo aver compilato alcuni moduli riguardanti lo stato di salute, le eventuali allergie, e soprattutto un modulo sulla consapevolezza degli eventuali effetti collaterali.
In seguito le stesse domande mi sono state poste dal medico, prima di procedere con l'iniezione. Veloce e praticamente indolore, non frizza affatto come fa invece il vaccino antinfluenzale.
Dopo aver ricevuto il vaccino, occorre consegnare i moduli precedentemente firmati dal paziente e dal dottore (nel mio caso nella stanza adiacente) in modo che vengano registrati e si proceda all'aggiornamento dello storico vaccini effettuati dalla singola persona.
Si attende 15 minuti (fino a 30 nel caso in cui chi fa il vaccino abbia delle allergie ad alcuni farmaci), e poi si può tranquillamente tornare alla propria vita.

Personalmente la soddisfazione per aver fatto il vaccino era talmente tanta che, più che un vaccino, mi è sembrato di ricevere delle vitamine. Sono stato benissimo, anche il giorno dopo (ieri), giusto un po' di indolenzimento al braccio dell'iniezione.

Ad un anno dall'arrivo di questo tremendo virus in Italia, ho ricevuto la prima dose del vaccino che lo combatte. Dopo un anno. Un miracolo, praticamente.
Mi piacerebbe poter ringraziare ad uno ad uno tutti gli studiosi che si sono adoperati nello scorso anno per cercare di trovare una soluzione a questo calvario. Che non hanno rinunciato a lavorare bene, seguendo tutti gli step necessari, ma che sono comunque riusciti a stringere i tempi in modo incredibile. Sono convinto che non abbiano affrettato i tempi: hanno lavorato dieci volte di più per poter andare più velocemente.

Vi auguro buona giornata, e, se potete, fate il vaccino!


Comments 0